Ogni sera del mese di maggio alle 21 si recita il Rosario

MAGGIO e MARIA

In questo mese i cristiani onorano specialmente Maria, madre di Gesù e madre nostra. E’ un mese speciale per poter riflettere sulla nostra devozione alla Madre di Dio. Come la viviamo? Quanta influenza ha nella nostra vita. Ci aiuta ad essere migliori cristiani?

Quante cose possiamo, e dobbiamo, ammirare in Maria?

Secondo i dati evangelici, ammiriamo la sua purezza verginale, la sua profonda umiltà, il senso squisito della volontà di Dio, la sua fortezza di fronte al dolore, la sua carità senza limiti, la sua condizione di donna di preghiera, il suo spirito di servizio silenzioso, il suo amore per il Figlio. In definitiva il suo esempio di donna, di madre e di sposa.

Maria dice SI a Dio e da quel momento incomincia a realizzarsi l’opera della redenzione incarnandosi Cristo nel suo seno verginale.

Sono molte le cose che Maria ci può insegnare. Ne elenchiamo qualcuna:

Maria, esempio di obbedienza a Dio. Dice SI a Dio. Un “si” che anche noi dovremmo usare davanti ai piani di Dio su di noi, anche se non li capiamo.

Maria esempio di preghiera. Conservava tutto nel suo cuore, ci dice l’evangelista Luca (2,51). Nella preghiera, nel silenzio, Maria cresceva nella pace, nell’armonia, nel gaudio per le cose di Dio. Possiamo capire, senza la preghiera, le cose della vita, del mondo?

Maria, esempio di donna, di madre e di sposa. Bisogna “giocare” con l’immaginazione per contemplare Maria in quella casa di Nazareth, dove tutto era al rovescio: il Figlio, in teoria il più piccolo, in realtà era Dio; il padre di famiglia, in teoria “capo” di quella casa, era in realtà inferiore in santità a Gesù e a Maria. E Lei, Maria, serena, equilibrata, sposa esemplare, attenta, servizievole e madre affettuosa, comprensiva, amorevole.

Maria viveva della Parola di Dio. Aveva familiarità con la Parola di Dio. Chi pensa con Dio, pensa bene; chi parla con Dio, parla bene, diventa saggio, prudente, buono; diventa forte con la forza di Dio che aiuta a sopportare il male e a promuovere il bene. Maria ci invita a conoscere la Parola di Dio, ad amarla, a vivere e a pensare con la Parola di Dio.

Maria ci è stata data come “madre” e a Lei possiamo dirigerci in ogni momento. Ci ascolta sempre, sempre è vicina a noi. E’ Madre del Figlio e partecipa del potere del Figlio, della sua bontà. Possiamo mettere sempre la nostra vita nelle sue mani, mani di madre che è sempre vicina ad ognuno di noi.